Uno dei Dakariani più titolati di sempre dopo 12 partecipazioni, 5 vittorie, oltre 80.000 chilometri sfrecciando nel Deserto, dà l’addio al mondo delle competizioni, ma solo in parte: Infatti Marc Coma è diventato il nuovo Direttore Sportivo del Rally più Difficile al Mondo.

Anche l’ultimo Pilota che aveva vinto in Africa lascia definitivamente la Dakar categoria Moto.

Con Marc come direttore sportivo ASO però, ci aspettiamo un balzo in avanti sulla organizzazione della Gara come fanno ben presagire le sue dichiarazioni:

“Questo nuovo incarico mi offre l’opportunità di sfruttare tutto quello che ho imparato correndo la Dakar in questi ultimi 12 anni. Da quando ho iniziato, ho avuto la sensazione di essere in grado di guardare alla corsa da diverse angolazioni e questo penso che possa essere importante. Per me era arrivato il momento di smettere di correre, lo sentivo. Il mio obiettivo ora è mettere tutte le mie energie per fare in modo che la Dakar rimanga il più grande rally al mondo e la mia filosofia è dare priorità al senso di avventura. Come nuovo direttore sportivo della Dakar, avrò la possibilità di ridare alla corsa tutte le energie che mi ha dato in questo periodo. Un grazie a tutti i miei fans e ricordate sempre: #Gasalaburra!”

Auguriamo a Marc buona fortuna per il suo nuovo incarico, certi che la Dakar 2016 sarà qualcosa di diverso e speciale grazie anche al suo enorme contributo, noi vogliamo ricordarlo da Pilota così, alla sua prima vittoria nella Dakar 2006.