La Sicilia non resta fuori dalle novità turistiche dettate dalla Federazione Motociclistica Italiana ed anche se in modalità self-made prova a costruire il primo evento federale Turismo Adventouring.
Grazie al prezioso contributo del Motoclub Nicolosi Etna e più in particolare di Gabriele Zabatino che ha curato i dettagli di questa manifestazione, lo scorso 7/8 maggio si è svolto a Linguaglossa (CT), alle pendici dell’Etna, la prima edizione dell’ Over 150kg & Friends una Cavalcata amatoriale speciale perché aperta principalmente a motocicli con stazza superiore a 150 Kg.
Altra particolarità è stato il percorso che non è stato al solito frecciato bensì guidato tramite roadbook con l’intento di iniziare alla navigzione rally i partecipanti.

Over 150 And Friends

Over 150 And Friends

Un’ottima accoglienza con stand e una bellissima struttura come l’agriturismo Kikajon hanno accolto i partecipanti all’evento che hanno anche potuto ammirare la magnifica creatura di Ch2Racing a.k.a. Christian Giordanengo con la sua stupenda e unica XT1200z modificata, stessa moto guidata da Fretignè alla Africa Eco Race. Non meno interessante lo stand allestito da Africa Twin Club Italia con varie Africa Twin 750 preparate da rally e una 650 Marathon in condizioni perfette.

Grande affluenza di maxi-enduro e rally da tutta Italia che hanno varcato le stupende montagne siciliane grazie anche a un permesso dell’Ente Parco Nebrodi per il transito nella zona B delle Case del Flascio dove ad attendere il gruppo c’erano le pattuglie di vigilanza che come da regolamento della manifestazione raccomandavano prudenza e percorrenza a gruppi di 2. Un permesso speciale che celebra, nel rispetto dei ruoli, il lavoro svolto sia dall’organizzatore che dall’Ente Parco che difficilmente rilascia questo genere di autorizzazioni.
Eseguiti anche numerosi controlli random sul gruppo senza nessun verbale emesso dalle Autorità preposte.

Over 150 And Friends

Over 150 And Friends

L’evento svoltosi in 2 giorni ha raccolto oltre 100 adesioni tra rallysti, maxi-enduro e stradali che ovviamente seguivano la carovana con percorsi alternativi.
Il giro enduro soft, anche se percorreva zone con possibilità di transito, ha regalato paesaggi suggestivi nei suoi circa 100km articolati in un percorso con circa il 70% di fuoristrada, adatto anche a neofiti con gomme stradali, mentre ciliegina sulla torta è stato un un passaggio unico del fiume Alcantara.
Il percorso rally è stato il diamante di punta dell’evento, studiato dall’organizzatore con il supporto e l’esperienza dei rallysti A.Pagliaro (MC Valdemone) ed E.Giorelli (MC Nicolosi e istruttore IGAST e Resp. Enduro Island), orientato sul facsimile di una tappa rally non agonistica si articolava in 160km di puro divertimento, partendo da Linguaglossa per toccare prima i Nebrodi con le Case Del Flascio e per arrivare al Santuario di Monte Kalfa (Roccafiorita) e tornare verso la base di partenza dell’agriturismo Kikajon di Linguaglossa.
Positivi i commenti dopo l’evento che hanno ritenuto il percorso una vera tappa rally con una difficoltà orientata sui km e su tratti più lenti, ma non impossibili da percorrere.

Over 150 And Friends

Ottima l’affluenza da parte di partecipanti del nord Italia che sono intervenuti con l’appoggio voluto dai club FMI Tenerè Italia e Africa Twin Italia.
Soddisfazione espressa anche dal gruppo stradale che come gli altri hanno avuto una sosta presso la trattoria Il Fienile di Floresta (ME) per ognuno dove hanno potuto approfittare di un’ottima degustazione di prodotti tipici siciliani.

Il gruppo Over 150kg, grazie al supporto di Enduro Island, sarà presente all’HardAlpiTour con un team formato da tre partecipanti: Giuseppe Vitello, William Figà e Andrea Castorina, che saranno li a rappresentare l’Over 150kg & Friends nella Classic.
Per lo staff dell’Over 150kg un punto fondamentale quello di far conoscere gli eventi appartenenti alla stessa categoria, il tutto grazie a delle agevolazioni studiate da chi lavora dietro le quinte e cerca di trasformare un sogno in un progetto concreto.
Intanto si lavora già per il prossimo anno sempre grazie al supporto della FMI.