Il Record della Honda Africa Twin CRF1000L

358

La Honda Africa Twin CRF1000L conquista il Nevado Ojos del Salado, vulcano al confine tra Argentina e Cile che con i suoi 6.891 metri è il più alto del mondo stabilendo un primato assoluto: 5.965 metri come altitudine massima raggiunta da una moto bicilindrica in 24 ore partendo dal livello del mare.

Spedizione quasi tutta italiana con il Team composto da Carlo Fiorani, Salvo Pennisi, Fabio Mossini, Karsten Schwers e Francesco Catanese.
In 24 ore hanno portato le puttanone giapponesi gommate Metzeler MC 360 dalle coste dell’Oceano Pacifico sulle cime innevate di questo vulcano pazzesco in Sud America, un test definitivo in condizioni estreme: dai 40° del deserto di Copiapó ai -15° delle altitudini andine.

Abbiamo chiamato il Katano per farci raccontare meglio questa spedizione, e lo ringraziamo subito per la sua disponibilità.
In poche parole è stata davvero durissima per tutti i componenti del Team a causa dell’ Ipossia. Un giornalista tedesco di Motorrad è svenuto nel campo base ed ha picchiato la testa, non riuscendo a continuare.
Invece il Katano invece ha stretto i denti ed è riuscito a portare l’Africa in cima al vulcano. Trovate il suo racconto nella rivista Motociclismo di questo mese.
Quindi se pensate che sia stata una passeggiata vi sbagliate, il fisico a 6000 metri risponde come quello di un novantenne, e ci sono volute settimane di preparazione, anche in camera iperbarica, per poter portare a termine questa impresa.

Il Katano ha le idee chiare però: “la nuova Africa Twin è davvero una gran moto, adatta a qualsiasi tipo di viaggio e terreno, ma non la riporterò mai fino a 6000 metri, è stata davvero una delle esperienze più estreme mai fatte in vita mia”

Qui l’articolo ufficiale di Honda Italia.

Honda Africa Twin CRF1000L

Honda Africa Twin CRF1000L

Honda Africa Twin CRF1000L

Honda Africa Twin CRF1000L

Honda Africa Twin CRF1000L

Honda Africa Twin CRF1000L