La vita inizia davvero fuori dalla comfort zone?
Vogliamo provare? Perché non portarci al limite?

Uno di quei viaggi che avevo in testa da un bel po’ era Torino – Caponord.

È un viaggio che fanno TUTTI.
Si trovano migliaia di articoli.
C’è gente che addirittura ti dice qual è il posto migliore per cacare in base a quello che hai mangiato.

Insomma. È sempre la stessa storia. Ognuno ha la sua da raccontare, anche noi lo facciamo.

Come avventura, mi attirava, ma oramai è un must.
Ma noi di MLGP cerchiamo sempre di distinguerci, anche negativamente, cercando di fare sempre la cosa più folle.

Così mi son detto, Quando è che praticamente nessun motociclista va?

Semplice! in pieno inverno. Torino- Caponord in inverno!

Smanettando sull’internett però ho trovato altre persone ad aver fatto sta cazzata
Non pensavo ci fossero altri stronzi simili a me! Ahahaha
Come potevamo, allora, rendere unico un viaggio che già qualcuno aveva fatto?
Proviamo a dormire in tenda!

Torino - Capo Nord

Torino - Capo Nord

06012018-GG0A9424

Diciamo che la cosa un po’ mi ghiacciava lo stomaco.
Mi stavo già abituando all’idea di prendere solo un freddo becco per 20 giorni, ma a quanto pare nei paesi del nord le donne sono molto calde!
Un amico Romano, per motivi di sicurezza nazionale non rivelo il nome, mi disse:

“‘Na volta ‘ndai a Mosca de inverno, il freddo era tanto..ma la voglia de fica deppiù”

Ecco come ragiona un vero viaggiatore! la sua voglia d’esplorare e conoscere posti diversi, incontrare culture nuove, non ha mai limiti.
Di certo il freddo non può essere un limite, ci sono comunque sposti sempre caldi. (finita la parentesi sexxxy? ahahah n.d.r.)

In tutto questo caos di idee ed emozioni, il mio sponsor appoggia l’idea.

Manca solo convincere l’ingegnere:
“Secondo me per te è troppo dura! Non riesci a farcela Emi”
Niente fu più facile.

Non si può dire lo stesso per il resto. Le moto?
Il mio KLE è praticamente collassato.
Il 950SE magari ci arriva, ma non è viaggio per lui.

Così partirono le prime chiamate. Non sono un amante dei brand, amo tutte le moto.
Una marca vale l’altra, ogni modello poi ha i suoi Pro e i suoi Contro.
Però una bella KTM 1290 non mi dispiaceva.

Provo a sentire subito la persona che poteva fare al caso mio, un contatto in KTM.
Sinceramente con alcune fighe con cui sono uscito è stato più facile farmi rispondere!

Dopo quattro parole mi chiude la porta in faccia, almeno poteva farmela annusare un po’.
Anche solo annusarla però ti fa scattare qualcosa per cui con quella dopo saprai che andrà tutto liscio.

In sostanza la KTM Italia aveva già destinato il suo budget per queste cose, dando una moto a uno che fa il giro del mondo.
Cristo KTM Italia come budget ha solo una moto?
Siamo messi bene!
Se penso a tutti i soldi che gli lascio ogni anno per il mio 950SE.. (e tutti gli altri possessori di KTM hahaha n.d.r.)

Alla fine non ci potevo credere che due moto nel mese di Gennaio non fossero libere, chi cazzo va in moto a Gennaio?
I giornalisti?
Dai. Non diciamoci stronzate!
A Gennaio in moto se ne beccano veramente pochi, siamo il 6%!

Dopo mi dice che se volevo una KTM per 2.000km se ne poteva anche parlare, ma per fare 10.000km assolutamente no!
Sgamato!
Sicuramente è uno di quei tipi che se ha una figa per le mani la guarda per non rovinarla!
Io piuttosto faccio cilecca, però ci provo Dio santo!

Incredibile..
Ad ogni modo il contatto di KTM non poteva darmi una mano, peccato!

NEXT!

Ed eccoci di nuovo, a cercare in giro una moto.

Con poche speranza ed il morale a terra, chiamo un amico che lavora in Ducati Torino.

Raccontandogli la mia idea ne fu subito entusiasta e avrebbe fatto di tutto per darmi una mano in questa cazzata.

Una Ducati Multistrada Enduro non sembrava un brutto compromesso ad una KTM..Anzi!
Per il fuoristrada non sono famose, ma si sa che in strada sono delle opere d’arte su ruote.

Nel giro di un mese riuscii a recuperare:

2 sacchi a pelo cazzutissimi
1 tenda
Chiodi di Best Grip
2 treni di Gomme Anlas Winter Grip
2 navigatori Garmin
E l’abbigliamento da Ducati

Riusciamo finalmente a prendere le moto tre giorni prima della partenza.
Abbiamo fatto tutto alla velocità della luce per prepararle, cambiare le gomme, fare alcuni test, vedere se le moto erano ok..
(immagino i test tuoi e di Emi ahhaah n.d.r.)
Insomma conoscerle un minimo prima di un viaggio simile.

In questo clima di ansia e agitazione arriviamo al 30 Gennaio.
La data della nostra partenza!

Torino - Capo Nord

-CONTINUA-